Disoccupazione giovani – Calabria

CALABRIA – COSENZA (CS)

Record in negativo per l’ Italia del meridione, da Bruxelles  le tragiche percentuali vedono la Calabria col 65,1%, la Sardegna col 56,4% e la Sicilia col 55,9%, figurare tra i dieci territori Ue col tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) più elevato dal 2015. Questo è quanto emerge dai dati diffusi da Eurostat.  Dati terrificanti che lasciano poco sperare i giovani del nostro territorio. Alle spalle della Calabria si sono piazzate – nella ‘top ten’ della disoccupazione giovanile  (età tra i 15 e i 24 anni) – l’Andalusia (57,9%) e poi altre due regioni italiane: la Sicilia (57,2%, in quinta posizione) e la Sardegna (56,3%, sesta). Nel 2016 sono cinque le regioni italiane che hanno fatto registrare un tasso di disoccupazione di almeno il doppio della media Ue (8,6%), ovvero superiore al 17,2%, assieme ad altri 27 territori europei (13 in Grecia; 10 in Spagna; e 5 territori d’oltremare francesi). Si tratta di Calabria, 23,2%; Sicilia, 22,1%; Campania, 20,4%; Puglia, 19,4%; Sardegna, 17,3%.  La provincia autonoma di Bolzano, con un tasso di disoccupazione del 3,7%, è invece l’unico territorio italiano ad essere rientrato nel gruppo delle 60 regioni europee che hanno fatto registrare una percentuale inferiore alla media Ue. Il tasso di disoccupazione più basso in Ue, nel 2016, è stato quello del Niederbayern (Germania) 2,1%, il più alto è quello di Dytki Macedonia (Grecia), al 31,3%. (dati Eurostat ANSA)

Foto Roberto Monaldo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *